Preparazione:
15 min.
Cottura:
60 min.
Pronta in:
75 min.

Il pollo ai peperoni è un secondo piatto tipico della cucina romana, apprezzato in tutta Italia. Io li cuocio separatamente e li unisco solo a metà cottura; a 10 minuti dalla fine, inoltre, aggiungo anche qualche pomodoro pachino, che aggiunge sapore.

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi d’aglio schiacciati
  • 1kg di pollo in pezzi
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Preparazione:

1In una padella larga abbastanza da contenere tutti i pezzi di pollo in un unico strato, imbiondire l’aglio nell’olio e insaporirlo con il rosmarino. Aggiungere il pollo e rosolarlo bene da tutti i lati su fiamma viva. Versare il vino, alzare la fiamma e lasciar sfumare l’alcool. Quindi portare su fiamma medio-bassa e proseguire la cottura del pollo per almeno 40 minuti (dipenderà dallo spesso dei pezzi).

2Nel frattempo, in un’altra padella, soffriggere la cipolla nell’olio per qualche minuto e non appena diverrà tenera unire tutti i peperoni. Mescolare con un cucchiaio di legno e quindi cuocere a fuoco medio per 10 minuti circa o finché cominceranno ad ammaccarsi. Salare.

3Quando il pollo è a metà cottura e apparirà già aver perso gran parte del liquido (e si sarà ristretto un po’) aggiungere i peperoni e cuocerli insieme mescolando bene. Per ultimi, unire anche i pomodori pachino tagliati a metà e finire la cottura.

4Aggiustare di sale, eliminare l’aglio e portare in tavola.

Porzioni:

4 persone