Preparazione:
30 min.
Cottura:
15 min.
Pronta in:
120 min.

Non solo “chiacchiere”! ma anche frappe, cenci, stracci, castagnole… mille modi per descrivere un impasto poco dolce dentro ma tanto … fritto e dolce fuori! Io sono andata a cercare qualcosa di apparentemente diverso e ho avuto da mia madre, che è nata e ha vissuto 15 anni in Lussemburgo, questa ricetta golosa. Sembra che mia nonna usasse prepararne una “montagna” e che, dopo averle glassate nel miele, riuscisse a conservarle per oltre un mese. Bah! Da noi durano ben poco …

Ingredienti:

  • 370g di farina 00
  • ¼ di cucchiaino di bicarbonato
  • ¼ di cucchiaino di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato
  • ½ limone non trattato (la scorza grattugiata)

Preparazione:

1In un pentolino fate sciogliere a fuoco dolce il burro nel latte. Non dovrà bollire.

2Sul piano di lavoro setacciate la farina con il bicarbonato, il sale, lo zucchero quindi aggiungete la scorza di limone grattugiata.

3Fate una fontana al centro della farina e aggiungete l’uovo leggermente sbattuto e il burro con il latte (che non dovrà essere bollente!). Mescolate prima con una forchetta e poi a piene mani, fino ad ottenere un impasto consistente non troppo appiccicoso.

4Formate una palla e lasciatela riposare per un’ora sul piano di lavoro avvolta in un panno e poi coperta da una ciotola di metallo capovolta.

5Trascorso il giusto tempo, (l’impasto non sarà cresciuto molto ma va bene così), dividete l’impasto in quattro panetti.

6Stendete ognuno fino ad ottenere una sfoglia di 4 o 5 millimetri di spessore. Ritagliate delle strisce altrettanto larghe che taglierete della lunghezza di 12 centimetri circa.

7Ora prendetene tre alla volta e intrecciatele badando di sigillarle bene alle estremità schiacciandole tra le dita. Man mano che preparate le treccine, sistematele sul piano infarinato e lasciatele riposare per 15 minuti.

8Fate scaldare abbondante olio (o strutto) in una capiente padella. Quando l’olio sarà caldo iniziate a friggere le treccine muovendo un po’ la padella per farle dorare. Quindi, scolatele su carta da cucina e poi trasferitele in una ciotola.

9Potete semplicemente spolverizzare con zucchero a velo vanigliato. Altrimenti scaldate due o tre cucchiai di miele da versare sulle frittelle.

Porzioni:

8 persone